Artists info - Adinolfi Cicala

Vai ai contenuti
Artists info                                                                                                                                                 
" Come reti di pensiero, estendibili all’infinito, le opere del duo artistico Adinolfi Cicala animano lo  spazio con forme geometriche e flussi multicolore creando una vivacità compositiva che è  insieme sintesi tra architettura e scultura, tra astrattismo e realtà.Si tratta di opere caratterizzate da una forte volumetria spaziale che nascondono dietro e dentro  la superfice rigorosa, un divertissement di giustapposizioni e inserti materici, che deriva da una  precisa manualità unita ad una fantasia di intenti, non immediatamente tangibili, tutti da decifrare  attraverso una decodificazione libera e scevra da qualsivoglia implicazione didascalica".
                                                                                                                                              Valentina Rippa("Verso l'invisibile" - dal catalogo della  mostra "VERSO")
                                                                                                                                                                           
"La visione delle opere, che a seconda del punto di vista mostrano aspetti ed elementi differenti, ci pone di fronte a suadenti trappole visive che ci obbligano a rinunciare a semplici definizioni e ad immergerci nella complessità a volte contraddittoria del nostro essere."
                                               Luca Sorbo ("La mostra Verso del duo artistico Adinolfi- Cicala al PAN"/sudnotizie.com )
                                                                                                                                                                                                                                                         
photo  Antonio Mocciola
Marco Adinolfi - Napoli 1973

Artista visivo multidisciplinare, partecipa da oltre vent’anni con opere di pittura, scultura, installazioni e poesie surreali a mostre nazionali e internazionali.
Vincitore di diversi premi sia nell' ambito della pittura che della scultura, ha collaborato come artista e direttore artistico con gallerie e spazi espositivi della sua città.
Nel 2002 è stato uno dei primi artisti visivi a proporre una mostra d’arte contemporanea all’interno della rassegna “Maggio dei Monumenti” realizzando una personale di pittura e scultura e una grande installazione nello storico Palazzo Carafa di Maddanoni.
Da molti anni lavora sul concetto di “Identità e Appartenenza” e, attraverso il ciclo “MonoLogo” inaugurato nel 2011 alla Pica Gallery di Napoli con grande successo di pubblico e di critica, racconta le contraddizioni della sua terra, la Campania, tra “realtà e luogo comune”.
Dal 2021, una sua installazione scultorea, “La forma del tempo “ispirata all’omonimo testo di George Kubler, è esposta permanentemente nella Sala Consiliare dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, nel Castello Mediceo di Ottaviano.
Di lui hanno parlato giornali e riviste nazionali e di settore come Flash Art, Artribune, Exibart, Il Giornale dell’Arte, La Repubblica, Il Corriere del Mezzogiorno, Il Mattino.
[+ info]

Massimo Cicala – Wuppertal (D) 1976

Architetto e artista visivo, ha un percorso formativo segnato da due grandi passioni, l’arte e la progettazione architettonica.
Dopo studi artistici e la laurea in Architettura conseguita presso l’Università Federico II di Napoli, ha lavorato presso lo studio Corvino+Multari di Milano e lo studio “Zero5” di Napoli, per poi intraprendere la libera professione.
Ha partecipato a concorsi di Architettura e Design con menzioni e pubblicazione dei progetti.
Nel 2005 è vincitore di una borsa di studio presso L’Istituto degli Studi Filosofici di Napoli con il tema < La città Sostenibile- Crisi di identità delle “nuove” metropoli >.
Ha esposto disegni a china e matita in una personale dal titolo “Fulmicotonica” sul tema dell’incomunicabilità,  ispirata al cinema di Antonioni, mostra proseguita nel 2014 con lavori ad Olio su tavola dal titolo “Riflesso, Colore”.
 
adinolfi cicala2024
Torna ai contenuti